L’importanza delle colline moreniche ad Asolo

colline moreniche

Nella foto si vedono le colline moreniche dal vigneto a Monfumo (Colli Asolani).

Sto ancora prendendo fiato dopo le due settimane trascorse in Italia, tra cui un pomeriggio (e un ottimo pranzo) con la famiglia Ferraro domenica scorsa.

Ci tenevano moltissimo a mostrarmi il loro nuovo vigneto di Monfumo (un piccolo paese nella provincia di Treviso).

Questo ettaro di vigna, con le sue viti di 100 anni, “è quello che ci ha salvati”, dice Luca all’indomani dell’estate 2014 caratterizzata da eccessive piogge e clima di certo non consono alla stagione.

Posterò altre foto della vigna, ma nel frattempo volevo condividere con voi la foto di cui sopra, scattata nella parte affacciata a sud-sudest.

E’ un esempio perfetto, secondo me, di quello che sono le colline moreniche.
Le colline moreniche si sono formate grazie allo scioglimento dei ghiacciai. Essenzialmente, sono un ammasso di rocce, la “polvere glaciale” delle rocce di varie dimensioni da ciottoli a macigni.

Clicca qui per la voce Wikipedia per morena.

Queste colline sbucano dal paesaggio, un po’ come se esplodessero dal fondo della valle. Guardando la foto, dalla parte opposta della collina, il territorio è pianeggiante.

La composizione rocciosa di queste colline rende molto difficile la coltivazione convenzionale. Il terreno è molto povero di sostanze nutrienti ma, tuttavia facilita il drenaggio il quale permette di ricavare uve di altissima qualità.

Più i grappoli faticano a trovare acqua, più vigorosi diventano e migliori diventano i loro frutti.

E nel caso della piovosissima annata 2014, tutto ciò ha permesso lo scolo dell’acqua in eccesso e mantenuto i grappoli ben bilanciati nella maturazione. Il drenaggio dell’acqua inoltre ha aiutato l’eliminazione di eccessiva umidità e ha mantenuto l’uva sana, come se in realtà non avesse dovuto combattere contro il marciume e la peronospora.

Nelle prossime settimane, caricherò alcuni video che abbiamo girato in quel posto meraviglioso. Spero davvero che riusciate a percepire quanto speciale sia questo posto, dai panorami che abbiamo catturato.

Jeremy Parzen
blog master

Traduzione dall’inglese di Paola Ferraro.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.