Prosecco diaries: Dicembre e l’annata 2017

bele casel prosecco san francisco

Si sa che Dicembre è un mese di riflessioni, i vini cominciano ad illimpidirsi, ad aprirsi da piccole riduzioni che rendono a volte complicato capire la reale potenzialità delle basi spumante.

Cominceremo i primi travasi il mese prossimo partendo proprio da quei serbatoi che hanno bisogno di prendere una boccata d’ossigeno.
Papà ha fatto un super lavoro in vendemmia ed è riuscito a dividere non solo le vigne ma anche porzioni delle stesse.
La vigna Cornuda è stata divisa in 4 diverse parti (filari corti nord, sud filari lunghi vendemmiati a mano, sud filari lunghi vendemmiati a macchina, filari est). E’ sempre molto istruttivo fare questi paragoni, la cosa che ci stupisce sempre è come filari vicini fatti fermentare con lo stesso lievito riescono a dare aromaticità e gusti molto diversi tra loro, alla faccia dell’omologazione.

uva di san martino

       L’uva di San Martino

Purtroppo la vigna  Monfumo ha prodotto veramente poco a causa della gelata e questa cosa si ripercuoterà automaticamente anche nella produzione di spumante 2018.

Per l’ennesima volta la nostra produzione annuale rimarrà invariata, molto difficilmente riusciremo a soddisfare nuovi mercati e a crescere in volume sui mercati dove già siamo presenti. La scelta per noi più difficile è stata però quella di non produrre L’Asolo Prosecco superiore DRY  dell’annata 2017, la vigna Maser verrà quindi utilizzata per il ColFondo. Se Dio vorrà imbottiglieremo un nuovo lotto del dry nella primavera 2019.

Quest’anno abbiamo fatto una prima vendemmia per raccogliere tra le nostre vigne solo le varietà locali, (Rabbiosa, Bianchetta, marzemina bianca, Perera) le abbiamo vinificate a parte e speriamo di poterle mettere in bottiglia verso la fine del 2018.
Non vi nascondo che le aspettative sono altissime, ve ne parlerò con più precisione in un successivo articolo.

bosco vigna cornuda

E’ estremamente importante tenere i boschi puliti, fondamentali per le nostre vigne. Un castagno secolare caduto nella valle ci scalderà durante il prossimo inverno

Questo è un mese molto frenetico per noi. Durante il periodo natalizio le bollicine vanno a ruba, quest’anno però c’è stato un super lavoro, extra brut e Dry finiti prima del tempo (ci scusiamo con i clienti che non sono riusciti a riceverli per Natale), extra dry agli sgoccioli.

colfondo bele casel il mattino

In ottima compagnia su “Il Mattino”

In campagna proseguono le potature, Cornuda e Caerano quasi terminate, ora passeremo alla stralciatura e alla formazione dell’archetto. Monfumo la poteremo il più tardi possibile.

pranzo vigna potatura

Finita la potatura a Cornuda, si festeggia

Dicembre nelle annate passate:

2015

2014

2013

2012

Lascia un commento