Categoria: Bele Casel

Un prosecco di tre anni

3anni

Qualche settimana fa , in una giornata più tranquilla del solito, abbiamo deciso di fare pulizia profonda in cantina, e come spesso succede quando si fanno questi lavori, si trovano bottiglie dimenticate in un angolo, tra queste , una scatola contenente la prima prova di iniezione di gas inerte in bottiglia datata 31 maggio 2006 (3 anni e 5 mesi)

Curiosi di sapere come si era mantenuto il nostro Prosecco dopo tutto questo tempo decidiamo di portarlo immediatamente in frigo per assaggiarlo nel pomeriggio.

Tutta la famiglia riunita, io, mamma, papà, sorella, moglie e figlio tutti seduti impazienti (il bimbo a dir la verità un po meno), versiamo il vino nei flute.

Il colore è un giallo paglierino carico (i riflessi verdognoli che c’erano 3 anni prima sono spariti),  bel perlage di bollicine abbastanza numerose, di grana fine e persistenti.

A naso i profumi di frutta fresca che presenta un Prosecco giovane hanno lasciato spazio ai sentori di frutta matura, profumi più complessi che ricordano molto i metodi classici.

In bocca le bollicine sono morbide, avvolgenti. Confermiamo le sensazioni sentite all’olfatto, anche qui frutta matura. Lieve nota zuccherina immediata e gradevole, e’ un Extra Dry, di buon corpo e grande morbidezza.

Nel dare un giudizio personale al vino, eravamo tutti concordi nel dire che il consumatore medio non capirebbe un Prosecco così, probabilmente i meno esperti lo potrebbero scambiare addirittura con un Franciacorta.

Dopo aver fatto questa degustazione mio padre ci ricorda che, fino a pochi anni fa i nostri Prosecchi non fossero in grado di raggiungere questi standard qualitativi dopo così tanto tempo. Già a 7/8 mesi cominciavano a dare qualche segnale di cedimento, per crollare definitivamente ai 18/20 mesi.

Consapevoli che si può sempre migliorare, aspettiamo la degustazione di prosecco a 5 anni dall’imbottigliamento.



Amici o clienti?

P1040303

Vi sto scrivendo col sorriso stampato in bocca. Oggi è arrivato un pacco inaspettato da Ravensburg. Vista la giornata pesante l’ho aperto solo ora dopo aver finito di imbottigliare. Con calma, coltellino alla mano, ho aperto questo scatolone, beh , volete sapere cosa c’era dentro? Un cd con le foto dell’apertura di un nuovo locale (piazza del gusto) e un giocattolo per il nostro secondo figlio che nascerà a giorni. Fin qui niente di strano direte voi, la cosa che mi ha reso così felice è che a spedire questo pacco è stato un cliente, un amico/cliente.

Ho deciso di scrivere questo post perchè mi sono reso conto di quanto sia bello parlare, discutere  con i nostri “clienti” capendo i loro problemi, cercando di aiutarli per quanto possibile.

grazie Fabrizio

www.piazza-del-gusto.de

Asolo prosecco D.O.C.G. superiore?

DSC_0025

Il Prosecco Doc Montello e Colli Asolani potrà  dal primo aprile fregiarsi della menzione docg superiore cambiando denominazione, diventerà infatti Asolo Prosecco D.O.C.G. superiore.

Sarà una sfida, una possibilità che tutti noi produttori dei colli asolani dovremo intraprendere. Non sarà di sicuro semplice visti i limiti di produzione per ettaro ed estratto secco (dato che fa capire la struttura del vino) come scrissi qualche mese fa su vinix

Noi abbiamo deciso di produrre  docg nei vigneti Altin,Pellizzon e Cornuda , invece nei vigneti adiacenti alla cantina verrà prodotto Prosecco Doc Treviso.

Il millesimato e l’extra dry saranno docg asolo, il brut e il frizzante Doc Treviso.

Asolo prosecco docg superiore

As of April 1st, 2010, Prosecco D.O.C. Montello e Colli Asolani will be awarded the “D.O.C.G. superiore” seal.  It will in fact be labeled as “Asolo Prosecco D.O.C.G. Superiore“.
This will be a challenge for all of us, the wine producers from Montello and Colli Asolani.  Surely not an easy one, given the limits of production per hectare and dry extract (data  to make understandable the structure of the wine), as I have written a while back on vinix
We have decided to produce Docg in the Altin, Pellizzon and Cornudavineyards (here).  In the vineyards near the winery, we will instead produce Prosecco Doc Treviso.
The Millesimato and the extra dry will be a D.OC.G. Asolo, while the brut and frizzante will be a  D.O.C. Treviso.

E dopo la vendemmia?

I lavori in campagna sono finiti. Adesso ci stiamo concentrando in cantina,

IMG_0505

si assaggiano 2 volte al giorno tutti i prosecchi che come vedete sono ancora torbidi, la  cosa particolare di quest’anno è la differenza enorme tra un serbatoio e l’altro, ogni zona di produzione ha una sua peculiarità ben distinta. Non so se dobbiamo ringraziare l’annata, la nuova pressa,tutti i passaggi fatti in ambiente inerte.

IMG_0503

Qui nella foto vedete come, grazie ad una bombola di CO2, inertizziamo il serbatoio vuoto.

Da qui a 10 giorni tutti i vini avranno finito di fermentare, da quel momento parte una fase delicata di stasi sui lieviti che verrà controllata più volte al giorno per evitare che si innestino fermentazioni malolattiche particolarmente sgradite in tutti quei vini che, come il Prosecco, devono mantenere freschezza ed acidità a buoni livelli.

Ciao

Luca

And after the grapeharvest?

The countryside works are ended. Now we are focusing on the winecellar operations,

twice a day we taste all Prosecco’ tanks,  how you can see wines are still  cloudy.

This year we have noticed a huge difference between   a tank and another, each production area has her own peculiarity. I really don’t know if we have to thank the vintage,  the new crashing machine, all the steps made in an  inert room.


From now up to ten days fermentation time will be over, from that moment will start a delicate phase  for the wines to come in contact with  the yeasts so they will be checked  several times to avoid malolactic fermentations particulary unwelcome in all the wines that, like Prosecco, need to keep a good  freshness and acidity.

Ciao

Luca

Vendemmia del prosecco docg: settimo giorno

Oggi non è stato un vero giorno di vendemmia , 20 persone per un ettaro di merlot, 50 quintali vendemmiati in 2 ore, uno spasso.

_MG_5326

Alle 10.30 le tavole erano pronte, pane e formaggio tagliati, griglie accese e tutti i vendemmiatori seduti col bicchiere pieno per festeggiare l’ultimo giorno di vendemmia.La volete sapere una cosa? ci siamo alzati dalle panche alle 3 un pò alticci, ma felici di aver portato a casa tutto il raccolto.

n.1

n.2

n.3

n.4

DSC_0319

Come da analisi delle campionature una volta finita la fermentazione avremo un vino di 13.5 gradi alcolici.

L’uva era saporita, croccante come non l’avevo mai sentita, appena diraspata la buccia ha ceduto immediatamente colore quindi mi aspetto che il 2009 sia un’annata particolarmente buona, ma questo lo lascerò giudicare a voi.

Per ora possiamo dire che è stato un successo.

Buona notte a tutti

Luca

Harvest: Seventh day

Today it has not been a real grapeharvest day, 20 persons for just one ectar of Merlot, 50 quintals finished in two hours time, a joke!


At 10.30 a.m. tables for lunch were ready, bread and cheese already cut to be eaten, hot grills, and all workers seated down  holding a full  glass  of wine just to celebrate the last grapeharvest day! Can I tell something? We stand up around 03.00 pm a bit drunk but happy for having  finished  with the harvest.

As per samples analysis, once fermentation it will be over we will get a wine with  13.5 alcoholic degrees.

Grape was tasty and crispy like never, once removed from the bunch, the skin released immediately its colour so I think that this year would be great, but I will leave you  judge it.
For now we can say that it has been a success.

Good night to everybody
Luca

La mia ricetta

Questo spazio è per voi, qui potete inserire ricette, foto, degustazioni e qualsiasi cosa giri attorno alla Bele Casel

Vendemmia del prosecco docg: sesto giorno

DSC_0083

Sei giorni, sei durissimi giorni ma tutto il prosecco è stato vendemmiato! Oggi abbiamo raccolto le uve dei vigneti di Caerano, uva da cui verrà prodotto il prosecco Doc Treviso.

Potevamo produrre circa 180 qli in questo appezzamento, ne abbiamo prodotti meno di 100.

In cantina oggi mio padre ha filtrato il mosto per il millesimato 2009 dopo un’attenta degustazione di tutti i mosti presenti in cantina.

Dunque il mosto assegnato al nostro prodotto migliore proviene dai vigneti “Pellizzon”.

Le vendemmie non sono ancora finite, ci mancano circa 40/50 qli di merlot però volevo comunque anticipare i ringraziamenti a:

Giacomo che mi ha permesso di essere presente nonostante numerose avvisaglie di parto anticipato.

Mio padre che per controllare vini e mosti ha consumato le suole delle scarpe sulle scale.

Mia madre per tutti quei pranzi favolosi e la disponibilità ad accogliere in casa tutti i vendemmiatori.

Mia sorella e il suo ragazzo per aver sacrificato gli ultimi giorni di relax prima di entrare nel vero mondo crudele del lavoro e dell università.

Luciano in arte Ciano che per sei giorni ha scaricato secchi zeppi d uva al ritmo di una mitraglietta.

I suoceri per aver affrontato per tre giorni di fila un interminabile strada pur di venire a vendemmiare.

E a tutti gli altri vendemmiatori che hanno reso unica questa vendemmia 2009!