Categoria: Bele Casel

Prosecco diaries: luglio 2014

Ricorderemo luglio come il mese più piovoso dell’anno, pare siano caduti 370 mm di pioggia.

Piogge continuative ad intervalli massimi di 48 ore. Terreni zuppi di acqua che non ci permettevano di entrare in vigna con nessun tipo di macchinario.

Abbiamo verificato settimanalmente la sanità di uve e foglie cercando di capire quanto quest’umidità continua potesse danneggiare il raccolto.

white grape variety italy northern

Camminando per la vecchia vigna di Monfumo poi abbiamo trovato delle sorprese, vecchi vitigni a noi sconosciuti.

biodiversity

E poi abbiamo ripiegato su altri tipi di lavori non meno importanti, la gestione di boschi e siepi, vero patrimonio di biodiversità

Me lo ricorderò a lungo questo periodo, lo voglio ricordare!

Essere inermi di fronte a queste situazione è uno stress-test formidabile. Immagino sia la stessa sensazione che si prova guardando un ladro che deruba la tua casa e rendersi conto che non si può far nulla per evitare il disastro.

Sostanzialmente ad oggi le vigne sono sane, le foglie giovani ovviamente ricche di peronospora e qualche grappolo colpito da grandine nelle settimane passate.

Potrei senza paura di essere smentito delineare tre gruppi di vigne:

– alta collina: vigne sane e prosperose, non essendoci ristagni idrici hanno sopportato al meglio questa situazione.
– media collina: foglie giovani e qualche acino colpiti da peronospora. I chicchi colpiti da grandine si sono seccati e con qualche giorno di sole cadranno a terra.
– pianura: qui i problemi si sono fatti sentire di più, gli acini colpiti da grandine hanno mal sopportato le piogge e sono stati colpiti da un leggero attacco di botrite.

Fortunatamente non vinificheremo quest’uva per concentrarci unicamente sul Prosecco di Collina.

—Luca Ferraro
vignaiolo

 

Comunicazioni di servizio (ColFòndo disponibile a partire dalla settimana prossima)

Da qualche settimana stiamo collaborando con Teatro del Vino per la distribuzione dei nostri vini in tutto il territorio nazionale.

Il centro di Milano continuerà ad essere seguito direttamente e il centro di Firenze sarà essere seguito da ViniEtici.

Ieri sono venuti in visita alla nostra azienda 4 rappresentanti di Teatro del Vino rispettivamente delle zone di Modena, Vicenza, Verona e Treviso ed abbiamo assaggiato assieme il ColFòndo imbottigliato 8 mesi fa.

Finalmente pare sia pronto per entrare in commercio.

Ci scusiamo per il disagio e per la mancanza di prodotto che è perdurata per quasi un mese.

Dalla settimana prossima entrerà in commercio il lotto L.11/13.

—Luca Ferraro

 

Prosecco diaries: giugno 2014

Ancora molto lavoro in vigna per sistemare vigne e cercare di proteggerle dalle infezioni funginee.

Segare l’erba nelle vigne di Monfumo è particolarmente complicato e per riuscire a fare un bel lavoro serve forza, precisione e un poca di esperienza.

video mowing the grass

5 giugno – primo passaggio per tagliare i tralci di troppo che creerebbero umidità attorno ai grappoli.

flowers vineyard italy

10 giugno – abbiamo controllato tutte le vigne, risultato?

PERONOSPORA inesistente
BOTRITE ha creato qualche rarissimo problema nelle zone più basse
OIDIO primi sintomi su qualche erba mi da da pensare. Nei prossimi giorni faremo un trattamento con zolfo polverulento.
CARENZE di magnesio e potassio in una singola vigna, domani tratteremo con micro-elementi.

Credo che con altri 2 interventi chiuderemo l’annata.

Purtroppo i 2 trattamenti diventeranno probabilmente 4 a causa di piogge intense e ripetute.

 

19 giugno – ecco come sono messi i grappoli di Glera.

prosecco grapes

Questo invece un grappolo di bianchetta.

bianchetta grapes

27 giugno – durante un trattamento notturno il trattore ha deciso di rompersi. abbiamo passato tutta la mattina successiva dal meccanico.

vineyard tractor

28 giugno – cena in trattore.

sandwich winemaker recipe

E lavoro fino a tarda notte per recuperare il tempo perso.

grape grower hard work

—Luca Ferraro, vignaiolo

Prosecco diaries: Maggio 2014

Maggio 2014 lo ricorderemo per una fioritura molto anticipata.

1 maggio – unico giorno utile per fare i trattamenti, addio Festa dei Lavoratori.

may day italy

9 maggio – ho deciso di sfasciare l’erba senza usare il trattore. Sapete che vi dico? Se avessi la possibilità lo farei su tutti e 12 i nostri ettari. Camminare avanti e indietro tra i filari guardandoti attorno é come fare meditazione zen (clicca qui per il video).

14 maggio – i grappoli stanno cominciando a prepararsi alla fioritura , uno spettacolo della natura.

flowering vineyards grape

22 maggio – partita la fioritura tra le vigne di Caerano. Tra circa 100 giorni comincerà la vendemmia.

flowering vines grapes

22 maggio – prove di pacciamatura usando le erbe da covercrop. Le macchine dei nostri vecchi tornano utili. Curioso di capire che succederà sotto a quell’erba tra qualche settimana. Di sicuro la terra rimarrà più soffice e umida (clicca qui per il video).

25 maggio – degustazione dei nostri vini all’evento di Terraviva.

terraviva degustazione

29 maggio, imbottigliamento del primo lotto di Colfòndo.

bottling wine

Alle 12 in punto si contano quasi 4000 bottiglie e 500 magnum. 2 piccole imbottigliatrici e 5 persone La stanchezza comincia a farsi sentire.

E per finire in bellezza 20 jerobhoam, 2 mathusalem e 2 salmanazar. Rispettivamente 3,6 e 9 litri.

large format prosecco

30 maggio – ritrovamenti durante il secondo passaggio per il palizzamento.

robin egg

31 maggio – altri tipi di ritrovamenti in vigna (clicca qui per il video).

—Luca Ferraro
vignaiolo

La natura è davvero meravigliosa

blue bottle flower corn Cyanus segetum

La mamma mi racconta spesso di quando era piccola, delle corse in bici per i campi pieni di fiordalisi.

E me ne parla sempre con una certa nostalgia visto che non se ne vedono quasi più.

Ecco, siamo andate a raccogliere un po’ di fiori nella vigna di Cornuda e quando li ha visti mi ha fatto tenerezza, ha fatto uno di quei sorrisi che vengono dal profondo del cuore.

La natura è davvero meravigliosa ed è un peccato che tanta, troppa gente non l’abbia ancora capito.

 

Paola Ferraro

Prosecco diaries: aprile 2014

Aprile è sempre un mese molto duro per noi vignaioli, lavori che si accumulano inesorabilmente, seguire la vigna in questo periodo richiede una buona dose di sangue freddo,determinazione, voglia di lavorare e una famiglia capace di sopportare la tua mancanza in casa.

Continua il preoccupante anticipo vegetativo rispetto al 2013 e al 2012.

 

glera 1

2 aprile – comincia il risveglio della vite anche a Monfumo.

3 aprile – cominciamo a farci i muscoli cambiando i pali di legno logorati dal tempo.

 

vinitaly col fondo

6 aprile – comincia Vinitaly, un’edizione entusiasmante, la migliore di sempre.

mowing grass vineyard

11 aprile – primo sfalcio dell’erba. fa riflettere il fatto che col trattore si trincia un ettaro di vigna in poco più due ore e a mano ne servono almeno 15.

hail vineyard prosecco 2014

26 aprile – leggera grandinata sulle colline di caerano, il mattino successivo (domenica sigh) all’alba siamo entrati in vigna per cicatrizzare le ferite procurati dai chicchi ghiacciati

Luca Ferraro
vignaiolo

Un freddo aprile

prosecco freeze best

Dopo un “inverno non inverno” siamo passati ad una primavera con temperature fuori controllo. Il 16 e il 17 hanno fatto scendere le minime al di sotto dello 0 termico.

Molti dei fondo valle hanno subito danni da gelata, dovuta al drenaggio notturno dell’aria fredda lungo il pendio.

prosecco freeze 1

Fortunatamente nel nostro caso abbiamo subito danni solo nelle viti piantate l’anno scorso sulle le foglie più vicine al suolo.

Bruciature che non hanno fortunatamente provocato grossi danni.

Staremo a vedere nei prossimi giorni cosa accadrà, noi per il momento siamo fiduciosi.

prosecco freeze 3

—Luca Ferraro
vignaiolo

Prosecco diaries: marzo 2014

vine bud spring italy

7 marzo – gemme cotonose.

bud growth spring italy vine

10 marzo – crescita della gemma in 3 giorni.

faggot vine grape

11 marzo – abbiamo trovato dei tralci di perera che innesteremo in alcuni vecchie viti della vigna di Monfumo.

bud break 2014 italy

12 marzo – le gemme cominciano a cambiare di colore.

beautiful italian vineyards

13 marzo – anche i fiori sono importanti nelle vigne.

vineyard weather station

14 marzo – avere una stazione meteo in vigna vuol dire fare un investimento per salvaguardare ambiente e portafoglio. Noi l’abbiamo posizionata lì da 3 anni e siamo pienamente soddisfatti del lavoro che svolge, controllando i dati dal telefonino possiamo capire quando e se trattare.

video vineyard prosecco

21 marzo – cominciamo le lavorazioni sottofila (clicca qui per il video).

complete bud leaf vine italy

22 marzo – foglioline distese e grappolo bene in vista.

removing dead vines

28 marzo – togliamo le viti morte con l’escavatore.

Luca Ferraro
vignaiolo