Tapping panel

pro-cork-018-800x600

Il tappo, quella brutta bestia!

Possiamo spendere follie per comprare dei tappi di sughero ma non riusciamo ad avere garanzie, si può comprare sughero spagnolo, portoghese, sardo o greco e di garanzie nemmeno l’ombra.

Per noi aziende non è affatto facile ve lo posso assicurare.

Certo! I tappi alternativi esistono, vogliamo parlare del brutto tappo di silicone? Del costosissimo tappo di vetro? Del tappo stelvin?

No! parlerò di procork, questo nuovo tipo di tappo, con una pellicola alle estremità che blocca il passaggio del maledetto TCA responsabile del “sentore e sapore di tappo”. Ne parlerò perchè il buon Davide Cocco ha creato i Tapping panel, e ha dato l’opportunità di toccare con mano questo nuovo modo di fare i tappi.

Il vino non l’ho ancora assaggiato, non mi interessa parlarvi del shiraz Mount Avoca 2007 ma capire  l’aspetto tecnico di questo sughero e magari un giorno provarne qualcuno per i miei Prosecchi

pro-cork-021-800x600

1: l’aspetto visivo. Non un gran che, questo film plastico rende l’estremità del tappo lucida e ne rovina la forma

2: L’aspetto psicologico, questo è in tutto e per tutto un sughero naturale, ma come verrà considerato dal consumatore?

3: Questo film come viene applicato al tappo? con una colla? può questa passare il film plastico e andare a contatto col vino?

4: Il Sugherificio Veneto sta pensando di adattare questa tecnologia ai tappi da spumante?

Foto spudoratamente rubate dal sito appuntidigòla di Stefano Caffarri senza nessun tipo di concessione da parte sua. 🙂
Tags:

Autore: Bele Casel

Questo post non ha commenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.