Sabato, su il gastronauta, si parla di guide vini, presenti alla discussione Franco Ziliani, Katrin Walter, Cernilli, Vizzari ecc. ecc.

Ne ho già parlato in altre occasioni su questo blog, (qui e qui) questa volta vorrei però parlare delle guide vini sotto un altro punto di vista, quello dei lettori.

Mi metto nei panni di quelle persone che partono per le ferie o le scampagnate per vigne e cantine e che nella guida trovano comunque informazioni utili, internet sta avanzando inesorabilmente e come diceva Katrin durante la puntata oramai tutti hanno uno smartphone e credo il futuro delle guide dovrà prima o poi andare a arrivare li.

Penso non solo al Gambero Rosso, alla guida dell’Espresso ma anche al nuovo Vinix che potrebbe creare una app per smartphone. Si allegerirebbe e velocizzerebbe tutto l’ambaradan.

Io mi gioco un deca che in massimo 10 anni andremo a finire li, voi quanto puntate?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Questo articolo ha 10 commenti.

  1. Il futuro è già qui. Per me mai più carta, solo applicazioni (e non solo nel vino, anche ristoranti e viaggi).

  2. Il futuro è già qui. Per me mai più carta, solo applicazioni (e non solo nel vino, anche ristoranti e viaggi).

  3. Lizzy

    Mai aperta una guida per sapere qualcosa di diverso dal suo indirizzo/n di telefono. Per questo me ne bastava una (anche di carattere turistico, non necessariamente per le degustazioni/premi).
    Da quando il web si occupa di vino in maniera così massiccia …ho smesso di comprare anche quella.
    🙂

    ps: e mi son stufata anche di riportare i vari premi, sia pure limitati alle mie zone… Sono troppi, sempre gli stessi. Alcuni perennemente premiati, altri perennemente fuori. Trust no one!

  4. Lizzy

    Mai aperta una guida per sapere qualcosa di diverso dal suo indirizzo/n di telefono. Per questo me ne bastava una (anche di carattere turistico, non necessariamente per le degustazioni/premi).
    Da quando il web si occupa di vino in maniera così massiccia …ho smesso di comprare anche quella.
    🙂

    ps: e mi son stufata anche di riportare i vari premi, sia pure limitati alle mie zone… Sono troppi, sempre gli stessi. Alcuni perennemente premiati, altri perennemente fuori. Trust no one!

  5. gian paolo

    Io le guiude le ho sempre comprate , magari non tutte,anche quando non facevo questo magnifico lavoro.Magari non andavo a leggere i premiati , che gira e rigira sono sempre loro, ma cercavo piuttosto di leggere tra le righe quella cantina che magari mi poteva soddisfare.
    Ora che sono produttore i campioni li ho inviati un po’ a tutte le guide …con alcune vado super d’accordo con altre no…e non gli manderò più i campioni.Non si può piacere a tutti ovvio .
    Spero anch’io in un futuro come diceva Jacopo,con applicazioni etc. etc. varie….speriamo solo che i degustatori si applichino…:) scusa è la vendemmia alla fine-domani -che mi gioca brutti scherzi!!
    Il vero problema è per me rendere accessibile a tutti il mondo del vino,e se con uno smart phone fuziona ben venga.per me Deca vinto
    Ciao e a presto Gian Paolo

  6. Luca

    Io credo che il mobile sarà una gran cosa non solo per le guide ma anche per le aziende che inviano le campionature. Molto più semplici, più veloci e in più con la possibilità di inserire molti più dati, gps, e 1000 altre cose che la carta non può darti

  7. Luca

    Io credo che il mobile sarà una gran cosa non solo per le guide ma anche per le aziende che inviano le campionature. Molto più semplici, più veloci e in più con la possibilità di inserire molti più dati, gps, e 1000 altre cose che la carta non può darti

  8. gian paolo

    Luca, scusa l’OT,loso che il periodo è brutto ma vorrei chiederti un consiglio…quando posso disturbarti con una breve telefonata,oppure ti mando una mail.ciao Gian Paolo

    1. Luca

      quando vuoi, il mio numero di telefono è nella home del sito

  9. gian paolo

    Luca, scusa l’OT,loso che il periodo è brutto ma vorrei chiederti un consiglio…quando posso disturbarti con una breve telefonata,oppure ti mando una mail.ciao Gian Paolo

Lascia un commento