Nuova vigna, nuova vita

1501718_678807208816587_2031847672_n

Tra qualche giorno saremo felici possessori di un ettaro di vigna nel comune di Monfumo. Non abbiamo resistito al richiamo della vecchia vigna in vendita in uno dei migliori comuni dell’ Asolo Docg. Una vigna vecchia e sana

Vigna piantata circa 100 anni fa, assolutamente non percorribile col trattore, in certi punti si fatica a stare in piedi tanta è la pendenza.

Questo ettaro ci impegnerà a fondo, credo comporterà un dispendio di energie almeno triplo rispetto ad una vigna trattorabile.

Vi trascrivo alcune frasi tratte dal racconto del parroco di Monfumo:

E’ verosimile che dall’ultimo colle che si spense di questi piccoli vulcani, il paese abbia pigliato il nome di Monte del Fumo, quindi Monfumo: sebbene non sia meno probabile l’opinione di chi ne fa derivare l’etimologia dai fumi che densi si innalzavano da queste colline pelle carbonaje che numerose vi erano un tempo.

Il mio paese ha la sventura di mancare quasi del tutto di strade, motivo per cui gli abbondanti prodotti del medesimo sono piuttosto in deprezzamento pella difficoltà del trasporto; e motivo inoltre del tardo progresso d’incivilimento per parte degli abitanti, che mancano di comunicazione co’ paesi limitrofi

I vigneti che passano pei più celebri di questi dintorni. Distinto è sempre il vin bianco di Monfumo, siccome quello che si raccoglie da viti piantate la maggior parte su di un suolo cretoso, che comunica gran quantità di alcool al vino medesimo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.