Colfondo2 all’orizzonte

Era il 30 ottobre quando abbiamo passato una giornata tutti assieme parlando di vino colfóndo.

Sabato 26 febbraio grazie al Vate Stefano Caffarri si è messa in piedi una seconda edizione leggermente diversa dalla prima. Persone diverse, impostazione diversa.

Ecco il programma della giornata:

ore 1000: (circa) ritrovo dei produttori e degli organizzatori, per approntare la sala di degustazione

ore 1030: arrivo dei partecipanti

ore 1045: apertura e presentazione dell’incontro

ore 1100: inizio della degustazione coperta e discussione

ore 1145: inizio della degustazione scoperta e spiegazioni dei produttori

ore 1230: tavola rotonda e dibattito, gioco dei riconoscimenti

ore 1300: circa fine delle degustazioni e intervallo

ore 1330: degustazione di prodotti tipici locali.

Cosa cambia rispetto a #colfóndo1 ?

  • La degustazione  si farà sempre alla cieca, per capire senza essere influenzati dall’etichetta, solo dopo si scopriranno le bottiglie e i produttori spiegheranno i loro vini
  • le aziende presenti cambiano leggermente. Per la zona di Conegliano rimangono gli stessi, Selezione Zanotto e Costadilà, idem per la zona del Piave La Basseta e Gatti. Le cose cambiano per la zona di Asolo dove sarò presente solo io e per la zona di Valdobbiadene ci sarà una new entry, Nicos.
  • Inferiori le persone presenti, giustamente Stefano ha deciso di arrivare ad un massimo di 30 persone (compresi i produttori) per limitare al massimo distrazioni e rimanere concentrati sui vini in degustazione
  • Non ci saranno solo blogger ma anche sommelier di alto livello, giornalisti e appassionati

L’appuntamento quindi è fissato per sabato prossimo all’Acetaia San Giacomo da Andrea Bezzecchi e per non illudere nessuno i posti sono già sold out

E per finire vi lascio con un tweet di @stefancaffarri:  terremoti a #colfondo2: risotto gli Aironi al balsamico mantecato personalmente dal sottoscritto, con l’aceto Imperialregio del @andreabez